novembre 19, 2017
| Login
RCI Centrale Sezione Flat e Altri Sezione Golden Sezione Labrador

I Retrievers
Il Labrador Retrievers




Il primo Standard della razza risale al 1916 e rimase invariato fino al 1950, quando fu leggermente modificato. Lo Standard della FCI attualmente in vigore è del 1989, data dell'ultima revisione. Il Kennel Club Americano applica uno Standard leggermente diverso da quello della FCI ed è del 1994.
Il Labrador è un cane da caccia, rustico, polivalente, estremamente attaccato al suo padrone, d'eccellente carattere, dolce, avido di lavorare e di piacere. Adora l'acqua e il nuoto è importante per il suo equilibrio. Dolce con la famiglia, sopporta male la solitudine. E' paziente con i bambini. Per la sua indole non sarà mai un cane da guardia.

Gruppo 8 - Cani da riporto, da cerca, da acqua

Standard FCI n. 122 (1989)
Origine: Gran Bretagna

Aspetto generale
Il Labrador Retriever è un cane di struttura robusta, compatto, molto attivo. Il cranio è largo; il petto è largo e il torace profondo; i reni e il treno posteriore sono larghi e forti.

Caratteristiche
Molto agile e di buon temperamento. L'olfatto è eccellente, la bocca morbida. Molto amante dell'acqua. Adattabile e affezionato compagno.

Temperamento
Intelligente, entusiasta e docile. Desideroso di compiacere. Di indole buona, senza traccia di aggressività o di eccessiva timidezza.

Testa
Cranio largo con stop definito. Testa ben modellata, asciutta, senza guance carnose. Mascelle di lunghezza media, potenti e non appuntite. Tartufo largo, con narici ben sviluppate.

Occhi
Di grandezza media che esprimono intelligenza e buon carattere, di colore castano o nocciola.

Orecchie
Né larghe né pesanti, portate pendenti vicino alla testa e attaccate un po' arretrate.

Bocca
Mascelle e denti forti, con chiusura a forbice perfetta regolare e completa: la parte interna degli incisivi è sovrapposta e aderente alla parte esterna di quelli inferiori. I denti sono perpendicolari alle mandibole.

Collo
Di bella linea, forte, poderoso, inserito tra spalle ben costruite.

Tronco
Torace di buona larghezza e profondità, con costole ben arcuate "a botte". Linea del dorso dritta. Reni larghi, corti e forti.

Arti anteriori
Spalle lunghe e oblique. Arti con buona ossatura, diritti dal gomito al suolo, visti sia di fronte che di profilo.

Piedi
Rotondi, compatti con dita ben arcuate e cuscinetti plantari ben sviluppati.

Arti posteriori
Ben sviluppati, non inclinati verso la coda; ginocchio ben flesso, garretti bassi. I garretti vaccini sono indesiderati.

Coda
Costituisce una caratteristica distintiva della razza. Molto grossa verso la base, si assottiglia gradualmente verso la punta, di lunghezza media, senza frange ma ricoperta da pelo corto, fitto e folto, che le da quell'aspetto arrotondato tipico (coda di lontra). Può essere portata allegramente ma non deve essere mai arricciata sopra il dorso.

Andatura e movimento
Sciolto, con falcate adeguatamente lunghe; arti dritti e paralleli visti sia di fronte che posteriormente.

Mantello
Costituisce una caratteristica distintiva della razza. Pelo corto e folto, senza frange e ondulazioni, abbastanza duro al tatto; sottopelo resistente alle intemperie.

Colori
Completamente nero, giallo o fegato/cioccolato. Il giallo varia dal crema chiaro al rosso volpe. E' ammessa una piccola macchia bianca sul petto.

Taglia
L'altezza ideale al garrese è di 56-57 cm per i maschi e di 54-56 cm per le femmine.

Difetti
Ogni deviazione dallo standard è da considerarsi un difetto, che va penalizzato secondo la gravità.

Nota: I maschi devono avere due testicoli di aspetto normale, ben scesi nello scroto.